Facility Management: l’esempio di Amazon

In un mercato sempre più competitivo, le imprese per avere successo, devono adottare adeguate strategie di business e un’accurata pianificazione. Per garantire il successo dell’impresa può risultare fondamentale il facility management, un attività organizzativa separata dalle attività principali di azienda come: sicurezza, telecomunicazione e produttività d’ufficio.

E’ una disciplina aziendale che riguarda la gestione finanziaria e economica dell’impresa, e che cerca di migliorare la qualità dei servizi e delle attività svolte dall’impresa. Un esempio di impresa che svolge attività di facility management è SMI. Quest’azienda si occupa pincipalmente di servizi di consulenza, avendo come obiettivo primario la soddisfazione del cliente.

Tra i servizi offerti rientrano: fleet management, progettazione infrastrutture it, assistenza e manutenzione e facility management. In particolare quest’ultima attività prevede un insieme di servizi di controllo automatizzato, gestione, supervisione, conduzione e manutenzione di impianti asserviti ad immobili (impianti elettrici, termici, idraulici, sicurezza etc.)

Amazon è una delle più grandi imprese al mondo. Il suo successo è in gran parte dovuto alle strategie di mercato e alla gestione adottata dai vertici aziendali. Su Amazon si può trovare di tutto, si può addirittura vendere e avere successo grazie ai servizi di facility management che l’impresa offre. Infatti attraverso la “Logistica Amazon ” è possibile ottenere di una serie di vantaggi.

Tra le tante attività svolte rientrano: la consegna dei prodotti ai clienti, resi dei prodotti, attività di stoccaggio e assistenza clienti. In pratica Amazon fa il lavoro pesante e chi si registra può sfruttare tutti questi servizi e può migliorare la propria attività d’impresa.

La vendita dei prodotti diviene sicuramente più facile grazie a una rete che si estende in tutta Italia e Europa, e attraverso la possibilità di ottenere il logo Prime è possibile ottenere un vantaggio competitivo rispetto agli altri venditori. Affidare a terzi la gestione delle “facility” permette alle imprese di concentrarsi maggiormente sulla propria attività e di avere quindi un incremento della produttività.

All’interno delle aziende è sempre più diffusa la figura del facility manager. Il suo compito principale è quello di rendere funzionale e comodo per i dipendenti, lo spazio di lavoro. In particolare il facility manager ha un ruolo: -strategico: effettuare delle scelte e agire per il raggiungimento degli obiettivi aziendali; -analitico: ascoltare i dipendenti e dare loro l’opportunità di contribuire con i loro consigli al miglioramento delle attività principali; -gestionale-operativo: garantire l’erogazione dei servizi di facility attraverso un’accurata gestione; -gestione economico finanziaria: attraverso previsione di costi, analisi di scostamento e controllo dei risultati.

Questa attività può anche essere esternalizzata, e ciò può portare a una serie di vantaggi per l’azienda. In particolare l’impresa dovrà sostenere minori costi, può incrementare la qualità delle sue core business e l’efficienza produttiva garantendo un vantaggio competitivo all’impresa. Attraverso questa attività organizzativa è possibile migliorare la qualità dei servizi offerti e di tutto il complesso aziendale.