Come affrontare la paleo dieta senza difficoltà

 

Tutti ne parlano, tutti la seguono, ma questa benedetta dieta del paleolitico è davvero efficace per tornare in forma come ci dicono? Ma soprattutto, come è possibile riuscire a osservare un regime alimentare tipico dell’età della pietra (da cui il nome) ai giorni nostri? Partiamo dalla prima risposta che è senz’altro sì, la dieta è efficace, funziona e se fatta nel modo corretto non ha particolari controindicazioni, al contrario aiuta il nostro organismo a ritrovare salute e benessere. Per quanto concerne la seconda domanda, invece, la risposta non è semplice perché effettivamente ai giorni nostri è difficile ritornare a un tipo di alimentazione sana e consapevole.

Le difficoltà della paleo dieta

Le difficoltà della dieta paleo non riguardano tanto il regime alimentare, le calorie o le porzioni, che al contrario consentono di alimentarsi in modo variegato e tutto sommato abbondante, ma riguardano soprattutto il riuscire a individuare gli alimenti da includere all’interno della dieta e nel reperire le materie prime necessarie. Come è noto, nell’alimentazione paleo ci si dovrebbe alimentare solo con cibi esistenti in natura e non prodotti in modo artificiale dall’uomo, in questi è incluso anche il grano, quindi una buona parte dei carboidrati che siamo abituati a consumare sotto forma di pane, pasta, dolciumi va eliminata.

Solo carne di buona qualità

La soluzione più semplice è quella di rivolgersi direttamente ai produttori. Certo, questo non sempre è  fattibile soprattutto per chi vive nelle grandi città, ma quando si ha la possibilità di fare scorte direttamente presso allevamenti e produttori è bene approfittare. Meglio evitare, invece, la carne di produzione industriale su larga scala, quindi proveniente da allevamenti intensivi che di paleo non hanno proprioniente. Meglio spendere un po’ di più ma portare in tavola la qualità e se il problema è il budget dimezzato dalla crisi, allora è bene mangiare meno carne ma che sia buona.dieta-del-palelolitico-02

Sostituire pane e pasta

In alternativa alla pasta e al pane si possono consumare altri cibi, come per esempio riso, che è considerato un alimento borderline nella dieta paleo ma che è comunque ammesso, e pane di tapioca al posto del pane di frumento. I classico panino poi può essere sostituito da gustosi sandwich alle verdure. Insomma, quello che conta è avere anche un minimo di fantasia in tavola, per il resto, una volta cominciato, il cammino è sempre in discesa, basta solo volerlo! Per approfondimenti dietapaleo.it.