i benefici dello zenzero

Le Proprietà e i Benefici dello Zenzero

Lo zenzero è una spezia conosciuta con il nome inglese Ginger.
E’ una pianta perenne, alta circa 90 cm e appartenente alla famiglia delle Zingiberacee.

La pianta del Ginger presenta un fusto sotterraneo formato da un rizoma ramificato da cui nascono i fusti vegetativi. La parte medicinale dello zenzero è proprio il rizoma ricco di olio essenziale, gingerina, zingerone, resine e mucillagini.

Ha origini in India e Malesia e si sviluppa in posti tropicali con alte temperature e umidità elevata. Si può coltivare in casa, sia in terra piena che in vaso, ma quest’ultimo dev’essere largo perchè la pianta di sviluppa in larghezza.

Per coltivare lo zenzero in casa è possibile prendere il rizoma e piantarlo sotto la terra a pochi centimetri e occorre innaffiare spesso, ma con poca acqua.

 Le proprietà: in che modo aiuta lo zenzero?

Lo zenzero contiene acqua, carboidrati, proteine, amminoacidi, diversi sali minerali tra cui il manganese, calcio, fosforo, sodio, potassio, magnesio, ferro,zinco, vitamina E, olio essenziale e vitamina B.

Lo zenzero gode di tantissime proprietà curative.

Secondo il gruppo di ricercatori dell’ Hormel Institute  del Minnesota lo zenzero ha una funzione antitumorale. Secondo le ricerche avrebbe una funzione protettiva contro i tumori del colon retto.

Lo zenzero è indicato anche contro la nausea e infatti grazie alle sue proprietà è utilizzato come digestivo e amaro-tonico.

Studi scientifici hanno dimostrato una reale efficacia dello zenzero all’apparato digerente ed è molto utile anche contro la gastrite e ulcere intestinali.

I principi attivi dello zenzero sono molto efficaci contro l’Helicobacter Pylori, il batterio responsabile delle ulcere allo stomaco. Lo zenzero stimola la digestione, combatte la diarrea e aiuta l’eliminazione dei gas intestinali.

Lo zenzero in caso di stati influenzali stimola il sistema immunitario e da millenni è utilizzato dalle popolazioni asiatiche per combattere raffreddore e febbre.

Lo zenzero ha proprietà antinfiammatorie e analgesiche infatti è di grande aiuto anche in caso di infiammazioni alla gola, allevia il mal di testa e riduce efficacemente i dolori articolari e muscolari e allevia le infiammazioni di stomaco ed esofago.

Lo zenzero è alleato del cuore perché il rizoma di zenzero è un buon anticoagulante e come tale contribuisce a ridurre la formazione di coaguli nelle arterie, abbassa il livelli di colesterolo nel sangue e diminuisce la pressione sanguigna.

 Come utilizzare lo zenzero a scopo terapeutico?

le proprietà dello zenzero

Per beneficiare delle proprietà dello zenzero si deve fare attenzione alle dosi: si può utilizzare un infuso con un 1 grammo di rizoma secco o 10 grammi di rizoma fresco in una tazza d’acqua bollente.

Per quello in polvere invece si può usare 1 grammo circa da mescolare in un bicchiere di acqua calda.

Per quanto riguarda lo zenzero sotto forma di capsule, estratto liquido o secco, si devono seguire le indicazioni riportate nella confezione.

In caso di dolori intestinali, nausea o crampi allo stomaco si può masticare un pezzetto di radice fresca o secca all’occorrenza.

Generalmente si consiglia di non assumere più di 15 o 20 grammi di rizoma fresco per evitare effetti indesiderati.

In commercio vi è anche l’olio essenziale di zenzero da diffondere nell’aria o da utilizzare per via cutanea.